ALTRO GIRO ALTRA CORSA

ITA / ENG

Negli ultimi anni le iniziative a livello organizzativo da parte della categorie dei giostrai, si sono votate verso una stabilità e la creazione di Luna Park.
Tuttavia i giostrai che svolgono l’attività in forma itinerante è ancora alta. Denominati esercenti dello spettacolo viaggiante, i giostrai rappresentano quel mondo fatto di luci, suoni e colori cui sin da piccoli guardiamo con ammirazione e che è in grado di offrire attimi di puro divertimento, un salto fuori dalla quotidianità.
Il lavoro di giostraio strettamente legato alla presenza delle persone, oggi attraversa un momento di stallo per la crisi che investe soprattutto beni e servizi considerati accessori o comunque non prioritari in un momento in cui le famiglie sono costrette a razionalizzare le spese. Sono molti però i giovani che hanno deciso di continuare a svolgere questa professione. L’impegno e la determinazione vengono spesso motivate da una logica familiare, secondo cui generazioni precedenti tramandano l’attività e l’interesse verso le giostre alle successive.
Questo progetto fotografico indaga la realtà dei giostrai che oggi continuano a svolgere questo lavoro in forma itinerante. Ho voluto raccontare le loro vite all’interno del luna park, cercando di catturare l’animo di queste persone in continuo movimento, con una vita non programmata, sempre nuova e diversa, sempre pronti ad una nuova piazza, ad un altro giro, un’altra corsa.
Uno stile di vita in cui ci devi nascere per poterlo sopportare. Mi hanno accolto nel loro mondo, scoprendo una sincerità e una trasparenza che disarmano. Ho conosciuto le loro famiglie, sempre con loro, nelle case viaggianti, ho appreso storie di vita e di difficoltà, sempre con un sorriso sulle labbra.
Porto con me una frase di Mirko, giovane gestore di una giostra, “[...]un mestiere con cui si nasce, si cresce e poi alla fine non ne puoi fare a meno”.


loading